Oltre i 200€ di spesa complessiva le spese di spedizione sono gratis.­

LAZIO: I LUOGHI DEL MISTERO E DELL’INSOLITO VOL. 1

23,90

Disponibile

Descrizione

Il Lazio è una regione dai mille paesaggi e dall’antichissima presenza umana ricca di storia arte e natura.
È una terra dalle emozioni profonde e sottili estremamente eterogenea e in larga parte ancora sconosciuta ai più:
lontana nel complesso dalle facili etichette e dai banali stereotipi del turismo moderno.
Esiste poi un Lazio affascinante e inesplorato spesso ignorato dai tour operator e dalle riviste patinate che tuttavia non mancherà di sorprendere il viaggiatore curioso e avventuroso.
Isole galleggianti e laghi fantasma paesaggi fantastici e romantici impronte di santi demoni e miscredenti simboli e chiese templari.
Poi ancora presenze spettrali e avvistamenti UFO castelli perduti e città morte voragini impressionanti e grotte arcane acropoli ciclopiche dimore filosofali e percorsi iniziatici scolpiti nella roccia bunker antiatomici e basi
militari segrete.
Queste sono soltanto alcune delle suggestioni del Lazio misterioso e insolito che in questa guida – completamente riscritta rispetto alla prima edizione – sveleremo al lettore.
VOLUME 1
Cap. 1. La Tuscia romana e viterbese.
Cap. 2. La Sabina e il Reatino.
Cap. 3. La Campagna Romana.
Indice del Volume 1
Luoghi misteriosi del Lazio.

Indice del Volume 1
Luoghi misteriosi del Lazio.

CAPITOLO PRIMO: LA TUSCIA ROMANA E VITERBESE – Pag. 25

Itinerario 1: Acquapendente – Pag.26
– Sulla Via Francigena la -Gerusalemme d’Europa- – Un luogo di passaggio obbligato – Torre Alfina dove il Lazio diventa fantasia: il Castello Cahen e il -Bosco di Biancaneve- – Trevinano e il Lago di San Casciano: la -vetta del
Lazio- – Cascate -segrete-.

Itinerario 2: Ischia di Castro – Pag. 34
– Il Ponte San Pietro: un paesaggio senza tempo – L’Eremo di Ripatonna Cicognina – L’Eremo di Poggio Conte – La Grotta del Diavolo – La Grotta di Santa Lucia e le sue strane incisioni – Il brigante Tiburzi e La Selva del Lamon
– -Qui fu Castro-.

Itinerario 3: Bolsena – Pag. 45
– Un borgo -d’arte- sulla Via Francigena – Dalla preistoria all’epoca romana – I miracoli di Santa Cristina – La Rocca Monaldeschi e il Palazzo del Drago – Misteri e leggende del Lago di Bolsena – Il fenomeno delle -sesse- – Le –
Pietre lanciate-.

Itinerario 4: Bagnoregio – Pag. 54
– L’incanto di Civita – Un insediamento antichissimo – I disastri tellurici e l’inevitabile decadenza – La -città che muore-: spot o realtà? – Un borgo perfettamente conservato – La Grotta di San Bonaventura – Il -paesaggio
fantastico- della Valle dei Calanchi – Il museo ufologico a Bagnoregio.

Itinerario 5: Bomarzo – Pag. 64
– Il Sacro Bosco: un itinerario iniziatico? – Il -Nobile Rione Dentro- – La -Piramide etrusca- di Tacchiolo e la Triplice Cinta – Cagnemora – Il -cimitero- di Santa Cecilia – L’Eremo di Santa Lucia.

Itinerario 6: Vitorchiano – Pag. 78
– Un gioiello medievale – Il Moai – Corviano il Bosco del Pietreto e la Valle dei Predicatori.

Itinerario 7: Soriano nel Cimino – Pag. 87
– Il Castello Orsini e i suoi misteri – La Fontana di Papacqua – La Faggeta del Cimino e il Sasso Menicante – Il Fosso del Mandrione e la Torre di Santa Maria di Luco – Gli avvistamenti UFO e le strane creature sui Monti Cimini.

Itinerario 8: Viterbo – Pag. 97
– Il fascino della Viterbo medievale – La misteriosa Villa di Donna Cornelia – Il Santuario della Madonna della Quercia – Bagnaia: dai fasti di Villa Lante al -Montecchio delle streghe- – Leggende del Bullicame – Castel d’Asso e
Ferento: una perfetta fusione di storia e natura – Luoghi insoliti alle porte di Grotte di Santo Stefano: l’Infernaccio la -Pietra dell’Anello- e Piantorena – Il Rinascimento decadente di Monte Calvello.

Itinerario 9: Tuscania – Pag. 113
– La perla della Maremma Laziale – La Tomba della Regina e il suo labirinto – Arte storia e paesaggio – L’Abbazia di San Giusto – Castel Cardinale: un -maniero segreto- fra Tuscania e Viterbo.

Itinerario 10: Tarquinia – Pag. 121
– L’Ara della Regina e la Necropoli dei Monterozzi – Etruschi e Templari: i graffiti della Tomba Bartoccini – La Corneto medievale e le sue torri – Il Santuario della Madonna di Valverde e la Vergine Nera – L’ex Polveriera -San
Savino-: una città militare abbandonata – Il villaggio delle Saline di Tarquinia.

Itinerario 11: Vetralla – Pag. 128
– Un territorio vario e interessante – Grotta Porcina: la -porta- dell’Etruria rupestre – Il Tempio di Vei-Cerere – La magia di Norchia – L’Eremo di San Girolamo – Scorci decadenti.

Itinerario 12: Caprarola – Pag. 135
– Palazzo Farnese: una -dimora filosofale-? – Il Lago di Vico e il Pozzo del Diavolo – La Venere del lago – Gli avvistamenti UFO sui Cimini e la -Chemical city- sul lago – Poggio Nibbio e i suoi panorami.

Itinerario 13: Calcata – Pag. 144
– Uno scenario magnifico – Il mondo magico di Calcata – Il -borgo delle streghe- – La leggenda del Santo Prepuzio – Il singolare Museo Opera Bosco – Pizzo Piede Narce e il Fosso del Peccato.

Itinerario 14: Sutri – Pag 151
– Le origini misteriose di Sutri: la leggenda di Saturno – Un -paesaggio romantico- – La Grotta di Orlando Carlo Magno e i Templari – L’anfiteatro scavato nella roccia – Il Sacello della Madonna del Parto – Villa Savorelli e il
Bosco Sacro – L’Eremo di Santa Fortunata e la Torre degli Arraggiati – L’Oasi di Sapientia e la Grotta di San Carlo Borromeo.

Itinerario 15: Blera – Pag. 159
– Il Ponte del Diavolo e le leggende delle Grotte del Ragno e del Drago – La Grotta di San Vivenzio – La Necropoli di Blera – Luni sul Mignone e la ferrovia abbandonata.

Itinerario 16: Tolfa – Pag. 166
– Le selvagge terre della Tolfa – Tolfa e la Rocca Frangipane – Monte Piantangeli e i Templari – Rota: un fiorino! – Le Necropoli di Pian Conserva e Ferrone.

Itinerario 17: Canale Monterano – Pag. 174
– La -città perduta- di Monterano Vecchia – Un itinerario -dantesco- – L’impronta del Diavolo – I laghi della Mercareccia.

Itinerario 18: Bracciano – Pag. 180
– Un castello da fiaba affacciato sul lago – La misteriosa stanza di Isabella – Luoghi romantici sulle colline di Bracciano.

CAPITOLO SECONDO: IL REATINO E LA SABINA – Pag. 185

Itinerario 19: Rivodutri e Poggio Bustone – Pag. 186
– Sul -Cammino di Francesco- – Il Monastero di San Giacomo e la lotta fra il Bene e il Male – Il -Ballo della Pantarma- – L’impronta e il Faggio di San Francesco – La -Porta Alchemica- di Rivodutri – La Chiesa della Madonna della
Valle – Le Sorgenti di Santa Susanna.

Itinerario 20: Rieti – Pag. 195
– L’Umbilicus Italiae: un’elegante -signora- distesa sul limpido Velino – -Rieti Sotterranea- – Il Santuario di Fonte Colombo: il -Sinai francescano- – La scoperta del Tau di San Francesco – I francescani i Cavalieri del Tau e i
Templari – Gli altri luoghi santi di Fonte Colombo.

Itinerario 21: Cittaducale – Pag. 204
– Una cittadina d’arte nella Val Velina – La Piana di San Vittorino – L’antica Cutilia il Lago di Paterno e il -Santuario galleggiante- – La -chiesa affonnata- di San Vittorino – La -montagna del Duce- – Il Santuario della Madonna
dei Balzi e le rovine del Castello di Grotti.

Itinerario 22: Petrella Salto – Pag. 212
– Nelle -highlands- del Lazio: il Lago del Salto e gli altopiani del Cicolano – La Rocca Cenci e la tragica storia di Beatrice – I borghi sommersi e gli avvistamenti UFO.

Itinerario 23: Paganico Sabino – Pag. 218
– Un castrum dalle origini antiche – La -Pietra Scritta- – Le Gole dell’Obito – La sorgente di San Bernardino – Avvistamenti UFO.

Itinerario 24: Roccantica – Pag. 225
– Un borgo perfettamente conservato – L’abisso del Revotano e la sua leggenda – L’Eremo di San Leonardo.

Itinerario 25: Poggio Catino – Pag. 232
– Palazzo Olgiati e lo scheletro della -Dama Bianca- – Il mistero della Dama Bianca – Il -Catino- e la -Triplice Cinta-.

Itinerario 26: Fara in Sabina – Pag. 237
– Tra storia spiritualità e leggenda – L’Abbazia di Farfa e i suoi arcani – La Collegiata di Sant’Antonio e il crocefisso in pelle umana – Il Museo del Silenzio – L’Abbazia -incompiuta- di San Martino – L’edificio dell’ex Croce Rossa –
L’incredibile -Ulivone- ovvero il -Nonno della Sabina- – Il -paesaggio-giardino- della Valle del Farfa.

CAPITOLO TERZO: LA CAMPAGNA ROMANA – Pag. 247

Itinerario 27: Sant’Oreste – Pag. 248
– Il -Faro di Roma- – Un -itinerario sacro- unico in Italia fra paganesimo e cristianesimo – San Nonnoso – I -Meri- del Soratte e la Grotta di Santa Lucia – La Chiesa di Santa Romana e la -vasca miracolosa- – La Festa della
Madonna di Maggio e la Fiaccolata al Soratte – Gallerie e bunker antiatomici.

Itinerario 28: Formello – Pag. 256
– Fra la Tuscia e la Campagna Romana – Il paesaggio bucolico della Valle del Sorbo – Dal Santuario della Madonna del Sorbo alla Cascata dell’Inferno – Capolavori dell’ingegneria idraulica etrusca – Le rovine della Versaglia.

Itinerario 29: Roma – Pag.262
– I misteri della Campagna Romana – Borghi e castelli fra l’Aurelia e la Cassia – Le spettrali rovine di Galeria Antica – Il Lago di Traiano – Villa Manzoni: la -casa del demonio- – Isola Farnese e Veio – Il manicomio abbandonato
della Marcigliana – Alla ricerca del Grand Tour tra Roma Gallicano e Poli – Leggende sull’Appia Antica – Le Cave di Tor Fiscale.

Informazioni aggiuntive

Taglia

Colore